Categoria
Attualità

È noto come l’avvento delle nuove tecnologie, con la conseguente espansione dell’universo digitale, abbia definitivamente modificato il nostro rapporto con il mondo sensibile. Lo è forse meno l’idea che abbia avuto un impatto significativo anche sul nostro modo di dialogare con il trascendente e l’idea stessa della finitezza umana. Quali sono oggi i nuovi codici e le nuove pratiche tecnologiche che arricchiscono l’esperienza religiosa quale percorso di conoscenza e di senso?

Ospiti

Massimo Leone

Docente di Semiotica, Semiotica della cultura e Semiotica dell’immagine all'Università degli Studi di Torino, Vice-Direttore per la Ricerca presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione, e docente a tempo parziale di semiotica presso il Dipartimento di Lingua e Letteratura Cinese dell’Università di Shanghai, Cina.

Luca Peyron

Presbitero diocesano e direttore della Pastorale Universitaria di Torino e regionale. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Torino ha conseguito l’abilitazione come consulente in proprietà industriale. Ha svolto la propria attività professionale come mandatario Italiano e mandatario Europeo presso l’Ufficio per l’Armonizzazione del Mercato Interno dell’Unione Europea.

Davide Sisto

Davide Sisto è un filosofo italiano, specializzato nel campo della tanatologia, lo studio della morte dal punto di vista filosofico, medico, in relazione alla cultura digitale e al postumano.

Collaboratore di alcune Asl del Piemonte, è docente al master in Death Studies & the End of Life dell’Università degli Studi di Padova. È stato curatore, insieme a Marina Sozzi, del blog "Si può dire morte".