Categoria
Spettacoli

Una produzione di PoliEtnico, il coro del Politecnico di Torino.

Giorgio Guiot e Dario Ribechi (direttori), Guido Canavese (pianoforte), Stefano Risso (contrabbasso), Donato Stolfi (batteria) e Gianni Virone (fiati).


PoliEtnico è il coro del Politecnico di Torino, nato nel 2013 dall'idea di due docenti, Giorgio Guiot e Dario Ribechi, di proporre laboratori di canto, a cui aderirono circa 30 studenti dell'Ateneo.

L’attività via via cresciuta fino a giungere all’attuale coro formato da più di 120 elementi tra studenti, docenti, ricercatori e dipendenti del Politecnico.
Il nome richiama lo spirito internazionale che caratterizza il coro: ne fanno parte molti studenti stranieri, che sovente hanno portato con sé i loro canti e grazie ai quali è stato costituito un repertorio “popolare internazionale”.

PoliEtnico si presenta in concerto nella consueta formazione a voci miste, ma esegue anche brani per sole voci femminili o sole voci maschili, e con una formazione ridotta da camera chiamata “Sedicetto”. Il programma musicale dei concerti è spazia quindi tra lingue, culture, tradizioni, diversi periodi storici e timbri musicali di vario genere.

Il coro si esibisce in occasione di convegni e attività istituzionali, ma spesso esce dall'Ateneo per eventi culturali cittadini. Nella sua breve storia il coro ha cantato in numerosissimi concerti in Italia e davanti al Presidente della Repubblica, a Ministri del Governo Italiano e di Governi stranieri, presso centri dell’ONU, o ancora per associazioni benefiche come ADMO e Amnesty International.

 

PER GLI STUDENTI POLITECNICO: La partecipazione a questo incontro non consente di maturare Crediti Formativi Universitari.