Categoria
Attualità

Nonostante l’Italia presenti un basso livello di digitalizzazione, le nostre imprese possono sfruttare diversi potenziali vantaggi competitivi che l’intelligenza artificiale offre all’industria italiana, a partire dalle PMI. La sfida più importante è quella di permettere al sistema produttivo nel suo complesso di adottare soluzioni avanzate, a costi accessibili e con le competenze necessarie.

Ospiti

Stefano Da Empoli

Economista, è presidente di I-Com, Istituto per la Competitività, think tank indipendente che ha fondato nel 2005, con sedi a Roma e Bruxelles.

I suoi interessi riguardano l’economia dell’innovazione e l’organizzazione e la regolazione dei principali mercati.

Insegna Economia politica all'Università degli Studi Roma Tre.

Fa parte del Gruppo di esperti sull’intelligenza artificiale costituito dal Ministero dello Sviluppo Economico per contribuire alla stesura della Strategia italiana sull’intelligenza artificiale.

Stefano Firpo

Direttore Generale di Mediocredito Italiano.

Proviene dal Ministero dello Sviluppo Economico, dove fino al 2019 ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale.

Nel suo ruolo, ha il compito di sviluppare le iniziative della banca nel campo dei finanziamenti a medio lungo termine, del leasing, del factoring e del credito agevolato.

Marco Gay

Vicepresidente di Confindustria Digitale e Presidente Anitec-Assinform

Modera

Anna Masera

Giornalista, attualmente Garante dei lettori (e utenti web) del quotidiano torinese La Stampa. È anche direttrice dei laboratori e della testata "Futura" del Master in Giornalismo "Giorgio Bocca" all'Università di Torino da luglio 2016.

Dall'inizio del 2014 alla fine del 2015 è stata Capo dell'Ufficio Stampa e Responsabile della Comunicazione della Camera dei deputati.