45.06858069887, 7.6879375432542

Sessioni

AI ultima chiamata

Nonostante l’Italia presenti un basso livello di digitalizzazione, le nostre imprese possono sfruttare diversi potenziali vantaggi competitivi che l’intelligenza artificiale offre all’industria italiana, a partire dalle PMI. La sfida più importante è quella di permettere al sistema produttivo nel suo complesso di adottare soluzioni avanzate, a costi accessibili e con le competenze necessarie.

"La tecnologia che siamo"

L’idea centrale di questo libro è che non è la tecnologia a essere prodotta da noi, ma siamo noi a essere prodotti da lei, nel senso che ne siamo modificati radicalmente. Questo processo, antico quanto la nostra stessa specie, si basa sul principio di retroazione: una volta esternalizzate, le cose che abbiamo prodotto producono effetti di ritorno che offrono delle nuove opportunità per ulteriori ibridazioni.

Masterclass: quando la musica incontra il computer

La masterclass, rivolta principalmente agli studenti dei corsi di Musica Elettronica e Composizione, approfondirà aspetti tecnici e poetici legati alla relazione tra formalizzazione musicale assistita da computer, sintesi sonora e scrittura strumentale, con particolare riferimento ai sistemi software bach e cage. La trattazione teorica sarà accompagnata da esempi pratici e ascolti.

Quando Torino scese dalla carrozza e salì in auto

Torino tra '800 e '900 fu la porta dell'Italia sulla modernità. Di qui passarono il darwinismo e il positivismo, l'automobile, l'aviazione, il cinema, la moda. Torino e il Piemonte restituirono più di quanto avevano ricevuto: dal motore elettrico di Galileo Ferraris - che l'inventore non brevettò per metterlo a disposizione dell'intera umanità - alla nitroglicerina di Ascanio Sobrero - che Alfred Nobel trasformò nella dinamite. Con Giorgio Caponetti riscopriremo le radici della Torino industriale di Giovanni Agnelli e del suo antagonista Riccardo Gualino.

“Immortali. Economia per nuovi highlander”

L’IA è un’alleata delle bio e nano tecnologie: permette di scommettere sulle innovazioni che hanno più probabilità di riuscita, riducendo tempi e tassi di fallimento delle ricerche della geroscienza. Fondendosi con altri rami di ricerca, porta a scoperte scientifiche contro l’invecchiamento, consente a numerose tecnologie biomediche di replicare sensazioni umane. L’IA sta cambiando la nostra vecchiaia.

“Oltre l’orizzonte. Dalle caverne allo spazio”

La tecnologia è antica quanto la specie umana e ci ha profondamente plasmato, influenzando la nostra evoluzione, tanto che non riusciamo neppure a immaginare come potrebbe essere la nostra vita in un mondo non trasformato dall'uomo. Soltanto in Occidente, però, questo processo si è intrecciato con la scienza, generando un rivoluzionario ciclo di innovazioni che ha letteralmente proiettato il genere umano "oltre l'orizzonte". Cos'ha reso possibile questa rivoluzione tecnologica?